Senza entrare nello specifico del commento di Benedetto Terracini e Giuseppe Masera (Epidemiol Prev 2013;37(1):102-4) sul Rapporto AIRTUM 2013 I tumori dei bambini e degli adolescenti, in cui i complimenti superano di gran lunga le critiche, mi sembra che il loro giudizio potrebbe essere sintetizzato con la frase «va bene, ma si potrebbe fare di più».

Si può fare “più” di poco e si può fare “più” di molto. AIRTUM fa moltissimo: il primo obiettivo statutario (art. 2a) è quello di «rendere disponibili alle autorità amministrative, agli organi del Servizio sanitario nazionale e alla comunità scientifica i dati»...Accedi per continuare la lettura

 18/12/2013      Visite