Riassunto

Nel marzo 2016, il sito del progetto NINFEA (Nascita e INFanzia: gli Effetti dell’Ambiente) si è arricchito della sezione «Dati», dove sono presentati dati di prevalenza in forma aggregata per variabili selezionate della coorte. In questo articolo si discute del razionale per questa sezione, si descrivono i dati disponibili e i loro possibili usi e alcuni risultati vengono confrontati con le stime derivanti da studi di sorveglianza.
La coorte italiana NINFEA è formata da circa 7.500 donne in gravidanza, reclutate tramite Internet dal 2005 fino a giugno 2016, e dai loro bambini, seguiti nel tempo con questionari ripetuti. La sezione «Dati» è, quindi, basata su una popolazione selezionata.
Attualmente, questa nuova sezione include informazioni su stili di vita/caratteristiche delle mamme in gravidanza (per esempio, alcol, fumo, uso di farmaci), salute del bambino (per esempio, obesità, sintomi asmatici, crescita) e comportamenti del bambino (per esempio, modalità di sonno, allattamento al seno). Con aggiornamento al 18.12.2017, le pagine del sito sono state visitate 12.620 volte. Le prevalenze per variabili selezionate (come indice di massa corporea pre-gravidanza, allattamento, posizione del bambino nel sonno) sono simili, ma non uguali, a quelle riportate da studi di sorveglianza.
Dati aggregati su esposizioni ed esiti provenienti da coorti di ampie dimensioni possono essere resi sistematicamente pubblici. Questi dati sono di possibile interesse per i partecipanti, per sottogruppi della popolazione con caratteristiche simili ai partecipanti e per i ricercatori e i decisori, nel caso in cui non siano disponibili informazioni da studi di sorveglianza basati sulla popolazione.

 Parole chiave: coorti di nuovi nati, prevalenza, selezione

Abstract

In March 2016, the website of the NINFEA project (an Internet-based cohort set up to investigate the effects of exposures acting early in life) was enriched with the section «Data», which reports aggregated data for selected variables of the cohort.
This article discusses the rationale for this new section, available data and their possible uses are described, and some results are compared with figures accessible from surveillance studies.
The Italian birth cohort NINFEA includes 7,500 pregnant women, recruited through the Internet from 2005 to June 2016, and of their children, followed up with repeated questionnaires. Thus, the «Data» section is based on a selected population.
Currently, this new section includes information on maternal lifestyles/characteristics in pregnancy (e.g., alcohol, smoking, use of medications), child health (e.g., obesity, asthma symptoms, growth) and behaviours (e.g., sleeping patterns, being breastfed). Up to December 18th, 2017, its pages were visited 12,620 times. Prevalences for selected variables (e.g., pre-pregnancy body mass index, breast feeding, infant sleeping position) are similar to those reported by surveillance studies.
Aggregated exposure and outcome data from large cohorts can be systematically made publicly available. These data may be of interest to the participants, to population subgroups whose characteristics are similar to the study participants, and to researchers and policy makers, whenever similar data are not available from population-based surveillance systems.

 Keywords: birth cohort, prevalence, selection

 11/04/2018   31/12/2020      Visite