Abstract

OBJECTIVES: to describe the epidemic trends of COVID-19 over time and by area in the territory covered by Milan’s Agency for Health Protection (ATS-MI) from February to May 2020.
DESIGN:
descriptive study of COVID-19 cases.
SETTING AND PARTICIPANTS:
a new information system was developed to record COVID-19 cases with positive nasopharyngeal swab. Patients resident in the area covered by ATS-MI with symptom onset between February and May 2020 were selected. Different epidemic periods were considered based on the timeline of the various regional and national containment measures.
MAIN OUTCOME MEASURES:
case fatality ratios, incidence rates, and reproduction number by epidemic period and sub-area of ATS-MI.
RESULTS:
a total of 27,017 swab-positive COVID-19 cases were included. Mean age was 65 years and males were 45%. Incidence in the ATS-MI area was 776 per 100,000 population. The number of deaths was 4,660, the crude case fatality ratio was 17.3%, higher in males (21.2%) than in females (14.0%). The estimated reproduction number registered its peak (3.0) in the early stages of the epidemic and subsequently decreased. Territorial differences were observed in the epidemic spread, with a higher incidence in the Lodi area.
CONCLUSIONS:
estimated incidence and case fatality ratios were higher than national estimates for Italy. Each ATS-MI area had different epidemic spread patterns.

 Keywords: COVID-19, comorbidities, incidence, mortality, information systems

Riassunto

OBIETTIVI: descrivere l’andamento temporale e spaziale dell’epidemia di COVID-19 nel territorio dell’ATS di Milano nel periodo febbraio-maggio 2020.
DISEGNO:
studio descrittivo dei casi di COVID-19
SETTING E PARTECIPANTI:
un sistema informativo dedicato ha permesso di registrare i casi di COVID-19, con positività del tampone nasofaringeo residenti nel territorio dell’ATS‑MI. Sono inclusi i casi con data di insorgenza dei sintomi compresa tra febbraio e maggio 2020. I dati sono stati analizzati in base agli intervalli di tempo caratterizzati dalle diverse misure di contenimento dell’epidemia intraprese a livello regionale e nazionale.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
percentuale di letalità tra i casi con tampone positivo, tasso di incidenza e indice di riproduzione del COVID-19 nei diversi periodi epidemici e suddivisioni territoriali dell’ATS-MI.
RISULTATI:
sono stati registrati 27.017 casi COVID-19 positivi al tampone. I maschi sono il 45% e l’età media è di 65 anni. L’incidenza sul territorio dell’ATS-MI è stata di 776 per 100.000 abitanti. I deceduti sono 4.660, il tasso grezzo di letalità del 17,3%, superiore nei maschi (21,2%) rispetto alle femmine (14,0%). Il numero di riproduzione dei casi nel tempo è massimo nei periodi iniziali dell’epidemia (3,0) e poi decresce successivamente. Si rileva la presenza di diverse intensità di contagio nel territorio dell’ATS-MI con il territorio del Lodigiano maggiormente colpito rispetto al resto dell’ATS-MI.
CONCLUSIONI:
le stime di incidenza e mortalità sono superiori a quanto riportato per il territorio italiano. Sul territorio dell’ATS-MI vengono evidenziati diversi pattern di andamento dell’epidemia.

 Parole chiave: COVID-19, comorbidità, incidenza, mortalità, sistemi informativi

 09/12/2020   23/02/2021      Visite