Riassunto

OBIETTIVO: la depressione materna successiva alla nascita di un figlio è uno dei principali problemi postpartum. Questo studio si propone di individuare quali fattori di rischio siano significativamente associati allo sviluppo di sintomatologia depressiva a 6-8 settimane dal parto.
DISEGNO: studio retrospettivo sui fattori di rischio associati allo sviluppo di sintomi depressivi a 6-8 settimane dal parto.
SETTING E PARTECIPANTI: la ricerca si è svolta nell’Area Sud dell’Azienda USL di Modena e sono state prese in considerazione 300 donne che hanno partorito negli ospedali di Pavullo nel Frignano e di Sassuolo dal 13.11.2009 al 3.2.2010.
METODI: a 4 settimane dal parto le donne hanno compilato la forma completa del Postpartum Depression Predictors Inventory-Revised (PDPI-R) che indaga la presenza di fattori di rischio specifici. Si è poi utilizzata una strategia a doppio test, caratterizzata dalla compilazione dell’Edinburgh Postnatal Depression Scale (EPDS) e del General Health Questionnaire con 12 item (GHQ12) a 6-8 settimane dal parto. Le donne con valori superiori al cut-off in entrambi i test sono state considerate a elevata sintomatologia depressiva.
RISULTATI: i fattori di rischio risultati associati a un’alta sintomatologia depressiva sono: bassa autostima, presenza di ansia prenatale, presenza di pregressa depressione, presenza di stress per la cura del neonato e di baby blues (p <0,01), presenza di depressione prenatale, assenza di sostegno sociale da parte del partner e temperamento difficile del neonato (p <0,05).
CONCLUSIONE: il 14,3% delle donne prese in considerazione mostra un livello elevato di sintomatologia depressiva 6-8 settimane dopo il parto (in linea con i tassi di prevalenza della depressione postpartum nei Paesi occidentali). Inoltre, gli otto fattori di rischio risultati associati allo sviluppo di sintomatologia depressiva a 6-8 settimane dal parto rispecchiano, per la maggior parte, i fattori di rischio che la letteratura internazionale riconosce come associati ai sintomi depressivi postnatali.

 Parole chiave: fattori di rischio, postpartum, screening, sintomi depressivi

Abstract

OBJECTIVE: postpartum depression is one of the most important and common health problems. The aim of this study is to investigate and determine significant risk factors associated with the development of postnatal depressive symptomatology at 6-8 weeks after childbirth in a sample of Italian women.
DESIGN: retrospective study on risk factors related to the development of postnatal depressive symptomatology at 6-8 weeks after childbirth.
SETTING AND PARTICIPANTS: the study was conducted in the Southern Area of the Local Health Unit of Modena: 300 women who gave birth in Pavullo in the Frignano’s Hospital or in Sassuolo's Hospital from 13.12.2009 to 3.2.2010 were considered.
METHODS: four weeks after delivery, women had to complete the Postpartum Depression Predictors Inventory-Revised (PDPI-R) to detect the presence of specific risk factors. Then a double-test strategy, including the Edinburgh Postnatal Depression Scale (EPDS) and the General Health Questionnaire 12 items (GHQ12) at 6-8 weeks after childbirth, was used. The women who scored values above the cut-off in both tests have been considered to have high depressive symptomatology.
RESULTS: risk factors associated with postnatal depressive symptomatology were: low self-esteem, prenatal anxiety, prior depression, child care stress and baby blues (p <0.01), prenatal depression, lack of social support from partner and difficult infant temperament (p <0.05).
CONCLUSION: 14.3% of the women considered showed high depressive symptomatology at 6-8 weeks after delivery (according to the prevalence rates of postpartum depression in Western Countries). Furthermore, the results (risk factors) mainly confirmed the evidence of the international literature.

 Keywords: risk factors, postpartum, screening, depressive symptomatology

 04/06/2013      Visite