Riassunto

Obiettivo: lo sci è uno sport praticato da milioni di persone ogni anno; lo snowboard ha conosciuto una rapida ascesa negli ultimi anni. Lo scopo di questo studio è confrontare la tipologia di lesioni nei due sport.
Disegno: è uno studio osservazionale, effettuato su dati correnti che riguardano i traumi da sci e da snowboard. Sono stati analizzati 1.492 soggetti infortunati. Di questi, 1.264 si riferiscono allo sci alpino e 228 allo snowboard.
Analisi statistica: test t di Student, test chi-quadrato e regressione logistica.
Setting: incidenti sulla neve avvenuti nei comprensori sciistici del territorio agordino (Belluno), di Arabba-Marmolada, Alleghe e Falcade dal dicembre 2006 all’aprile 2007. Le fonti dei dati sono stati il servizio di Pronto soccorso dell’ospedale di Agordo, il servizio 118 di Pieve di Cadore e i consorzi degli impianti dei vari comprensori.
Principali misure di outcome: età, sesso, comprensorio, tipo di incidente, gravità del trauma, numero di traumi, ora del-l’incidente, prognosi, parte del corpo lesionata, tipo di trauma. Risultati: i due sport si differenziano nella tipologia del trauma: le distorsioni sono più frequenti nello sci, le fratture sono più frequenti nello snowboard. Nello sci sono più interessati gli arti inferiori (ginocchio), nello snowboard gli arti superiori (polso). Per ciò che riguarda i traumi della caviglia, contrariamente a quanto riscontrato nella letteratura, per altro datata, non sono state riscontrate differenze tra i due sport. La gravità del trauma non dipende dal tipo di sport.
Conclusioni: i risultati del presente studio concordano con quelli della letteratura, in particolare per quanto riguarda il tipo di lesioni riscontrate nei due sport. E’ ragionevole inoltre ipotizzare che i materiali e l’equipaggiamento dell’ultima generazione abbiano contribuito ad abbassare il rischio di lesioni alla caviglia nello snowboard. Nonostante la differenza nel-l’attrezzo, nella postura e nel gesto atletico nei due sport, le conseguenze di un incidente in termini di gravità sono simili.

 Parole chiave: gravità del trauma, lesioni, sci, snowboard, trauma

Abstract

Objective: skiing is practiced by million of persons every year, while snowboard is an emerging sport. This study compares the types of injury produced by the two sports.
Disegn: an observational study based on current data concerning traumas in skiing and snowboard. 1,264 skiers and 228 snowboarders injured were studied.
Statistical analysis: Student’s t test and chi-square test, logistic regression.
Setting: snow injuries occurring in the ski resorts of agordino (Belluno), Arabba-Marmolada, Alleghe and Falcade between December 2006 and April 2007. Data were collected from the database of the Agordo Public Hospital, of the 118 Emergency service of Pieve di Cadore, and of several ski resorts.
Main outcomes measures: age, sex, country area, kind of injury, numbers, severity and type of trauma, injury time, prognosis, part of the body injured.
Results: the two sports differ with regard to trauma types: sprains and distortions are more frequent in skiers, whereas fractures (breaks) are more frequent in the snowboard. Lower limbs (knee) in ski and upper limbs (wrist) in snowboard are the main lesion sites. With regard to the ankle’s injuries, no difference was found between the two sport: this contrasts with previous findings reported in the literature. Severity of trauma is not related to the kind of sport.
Conclusions: the results of the present study agree with previous findings with regard to the type of lesions observed in the two sports. Among snowboarders, it is possible that recent materials and equipments reduce ankle injury risk. In spite of the differences in equipment and gestures, the consequences of in jury are similar in the two sports.

 Keywords: entity of the trauma, lesion, ski, snowboard, trauma

 04/12/2009   12/01/2021      Visite