Abstract

OBJECTIVES: to investigate heart failure (HF) hospitalizations, the following one-year follow-up, and any possible connection between rehospitalizations due to HF and patients’ characteristics derived from administrative databases.
DESIGN: retrospective longitudinal design.
SETTING AND PARTICIPANTS: the study was conducted analyzing public hospital records of a district in Abruzzo Region (Central Italy), which counts more than 300,000 inhabitants. Patients hospitalized for HF from 01.01.2016 to 31.12.2017 (index event) were included in the study and followed-up for one year.
MAIN OUTCOME MEASURES: frequency of repeated hospital admissions, time intervals from the index HF hospitalizations, and causes of readmissions were investigated.
RESULTS: a total of 1,587 patients discharged alive after an index hospitalization for HF were included in the study. The mean age of the patients was 79.6 years and the majority of them were females (53.7%). The mean length of stay (LOS) for the index hospitalizations was 8.8 ±6.8 days. During the follow-up period, 336 (21.2%) patients underwent one to four repeated hospitalizations for HF. The first readmission due to HF occurred after a median time of 106.5 days from the index event discharge, and for 20.0% of all cases it occurred within 31 days; 453 patients (28.6%) were readmitted exclusively for other causes, and 67 (4.2%) died out of hospital without any previous HF re-hospitalization. When the outcome was considered as a composite endpoint (out-of-hospital death/HF re-hospitalization), age ≥75 (HR 1.737; 95%CI 1.330-2.267), LOS at the index hospitalization ≥8 days (HR 1.302; 95%CI 1.066-1.591), and repeated hospitalizations for other causes (HR 1.789; 95%IC 1.465-2.185) were associated with the risk of repeated hospitalizations for HF.
CONCLUSIONS: this study shows that about one HF patient out of five experienced at least one re-hospitalization for HF within one year from index hospitalization. In addition to having a longer index hospitalization, these patients were older and frequently suffered from comorbidities which also led to hospitalizations. The results underline the need for a close and careful follow-up after the discharge of old HF patients with multiple pathologies in order to avoid further HF admissions in a short time.

 Keywords: heart failure, prognosis, hospitalization, hospital readmissions

Riassunto

OBIETTIVI: studiare i ricoveri per insuficienza cardiaca (IC), con follow-up di un anno dall’evento indice, per analizzare eventuali relazioni tra le riospedalizzazioni e i dati sui pazienti ottenuti dai registri amministrativi.
DISEGNO: studio longitudinale retrospettivo.
SETTING E PARTECIPANTI: lo studio è stato condotto analizzando i database ospedalieri pubblici di una provincia abruzzese che conta circa 300.000 abitanti. Sono stati inclusi nello studio e seguiti per un anno i pazienti ricoverati per IC dal 01.01.2016 al 31.12.2017.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: sono state considerate, quali principali misure di esito dello studio, la frequenza e le cause di riospedalizzazione, oltre che il tempo intercorso tra il ricovero indice e il primo ricovero ripetuto per IC.
RISULTATI: nello studio sono stati inclusi 1.587 pazienti (dimessi dopo un ricovero indice per IC), con un’età media di 79,6 anni e una prevalenza del genere femminile (53,7%). La degenza media del ricovero indice è risultata di 8,8 ±6,8 giorni. Durante il periodo di follow-up, 336 pazienti (21,2%) hanno avuto da uno a 4 ricoveri ripetuti per IC. Il tempo mediano intercorso dal ricovero indice al primo ricovero ripetuto è stato di 106,5 giorni (nel 20,0% dei casi, il primo ricovero si è verificato entro 31 giorni); 453 pazienti (28,6%) hanno avuto ricoveri ripetuti non dovuti a IC e 67 (4,2%) sono deceduti al di fuori dell’ospedale senza precedente riospedalizzazione per IC. Quando l’esito è stato considerato come endpoint composito (decesso fuori ospedale/ricovero ripetuto per IC), l’età ≥75 anni (HR 1,737; IC95% 1,330-2,267), la degenza media del ricovero indice ≥8 giorni (HR 1,302; IC95% 1,066-1,591) e l’aver sperimentato ricoveri ripetuti anche per altre cause (HR 1,789; IC95% 1,465-2,185) sono risultati associati al rischio di ricovero ripetuto per IC.
CONCLUSIONI: questo studio mostra che circa un paziente su 5 tra quelli dimessi dopo un ricovero indice per IC viene riospedalizzato almeno una volta per IC entro un anno dalla dimissione. Oltre ad avere un ricovero indice più lungo, i pazienti che vanno incontro a ricoveri ripetuti per IC sono più anziani e soffrono frequentemente di comorbilità, che a loro volta possono determinare ulteriori ricoveri ripetuti. I risultati sottolineano la necessità di un follow-up più attento dopo la dimissione indice, in particolare per i pazienti più anziani che presentano patologie multiple.

 Parole chiave: insufficienza cardiaca, prognosi, ricoveri, riospedalizzazione

 23/04/2021   27/04/2021      Visite