Anche il 2018 si chiude con un numero doppio di E&P. Tra le tante sollecitazioni contenute in questo fascicolo segnaliamo l'editoriale firmato dalla Direzione scientifica sui conflitti di interesse: in quest'epoca di abnormi volumi informativi e di sfiducia nelle classi dirigenti, avere informazioni trasparenti sull'indipendenza di chi scrive è quanto mai essenziale; su questo tema cruciale invitiamo i lettori a lasciare commenti sul sito della rivista.

Continua a leggere...

Tra gli «Interventi» segnaliamo il lavoro di Cinzia De Marco e coll. che punta l'attenzione sul tema delle sigarette elettroniche, strumenti presentati come alternativa alle tradizionali sigarette, ma che emettono numerose sostanze nocive tra cui la formaldeide, classificata come cancerogeno del gruppo 1 dalla IARC di Lione, e che per questo motivo dovrebbero essere oggetto di misure che ne regolamentino l'uso in ambienti pubblici. Nella stessa sezione, anche il lavoro di Patrizia Pasanisi ed Eleonora Bruno è di grande interesse e attualità: ci parla di una possibile funzione protettiva della prevenzione primaria, in particolare della nutrizione, nelle donne con carcinoma mammario di origine familiare.

Nella sezione «Strumenti e metodi», consigliamo la lettura dell'arguto contributo di Paolo Crosignani ed Edoardo Bai. Gli studi di epidemiologia analitica usano confrontare la frequenza dei casi occorsi in un'area di riferimento con quella in un'area esposta, per esempio a un inquinante ambientale, e poi, qualora i casi esposti siano più dei casi non esposti, tendono ad associare quell'eccesso all'esposizione. Si chiedono gli Autori se l'esposizione possa determinare un'anticipazione dell'evento malattia o morte e ritengono che anche tale anticipazione debba essere stimata.

Nella Sezione «Rassegne e articoli» la rivista accoglie contributi di epidemiologia riguardanti diverse aree del Paese: Achille Cernigliano e coll. ci parlano dell'allattamento in Sicilia, la cui pratica permane inferiore alle attese, specie nelle aree economicamente svantaggiate; Riccardo Pertile e coll. dell'aumento della proporzione di casi di aborto in Provincia di Trento, dove però le proporzioni sono tra le più contenute del Paese; Francesca Valent e coll. della frequenza d'uso nella Provincia di Udine degli inibitori di pompa protonica e ranitidina (antiacidi di ampia diffusione), farmaci troppo facilmente somministrati. Infine, Alessio Petrelli e coll. indagano sulla mortalità in Italia per livelli di istruzione e confermano che gli uomini più istruiti vivono in media 3 anni in più dei non istruiti, mentre per le donne il vantaggio è di 1,5 anni.

La rivista mantiene il suo costante interesse sull'amianto, a cui dedica sia parte della Rubrica dei libri curata da Franco Carnevale (questa volta affiancato da Fabio Capacci) sia la Rubrica del lavoro curata da Dario Consonni e Sara De Matteis. Tra le altre rubriche segnaliamo quella su SSN e partecipazione, dedicata all'ennesima spinta verso la privatizzazione della sanità in Lombardia, e quella sull'epigenetica, curata da Federica Rota e Valentina Bollati, su ritmi circadiani, benessere e salute.
Anche questa volta non perdetevi «Epichange» che, presentando un libro sulla storia dell'incidente industriale occorso a Manfredonia nel 1978, non perde occasione di offrire una più ampia riflessione sul ruolo dell'epidemiologia nello studio dei disastri ambientali.

Per ultimo, ma non certo per importanza, segnaliamo Environmental health challenges from industrial contamination, il supplemento curato da Ivano Iavarone e Roberto Pasetto, frutto del lavoro della Rete europea dei siti contaminati ICSHNet, un volume in cui vengono affrontati con uno sguardo unitario i diversi aspetti che caratterizzano la relazione tra siti contaminati e salute umana, dall'inquadramento concettuale alla metodologia, fino alle implicazioni di sanità pubblica.

Tanti temi in questo numero di E&P e un solo e unico obiettivo: far crescere la disciplina nel Paese e promuovere interventi che migliorino la vita delle persone.

Andrea Micheli

Indice

Editorials

p. 271
Epidemiologia&Prevenzione e i diversi conflitti di interesse
Epidemiologia&Prevenzione and different kinds of conflicts of interest
Direzione scientifica di Epidemiologia&Prevenzione
p. 275
Il paziente complesso nell’attuale pratica medica: l’esempio della dispnea
Complicated patients in the current medical practice: the example of dyspnea
Riccardo Pistelli

Actuality

p. 279
IL SESTANTE. Come un trapianto di cuore
Like a heart transplantation
Benedetto Terracini
p. 280
Epidemiologia e diritto alla salute: riaffermare i principi del SSN nello scenario attuale e futuro
Epidemiology and right to health: reassert the Italian NHS principles in the current and future scenarios
Roberta Pirastu, Salvatore Scondotto, Michela Baccini, Francesco Barone Adesi, Laura Bonvicini, Giulia Cesaroni, Eva Pagano, Roberto Pasetto, Nicolás Zengarini
p. 283
È finito il tempo in cui l’epidemiologia la faceva da padrona
Epidemiology: one out of many disciplines
Bruna De Marchi, Annibale Biggeri

Scientific Articles

p. 288
Differenze nella mortalità per livello di istruzione in Italia (2012-2014)
Differences in mortality by educational level in Italy (2012-2014)
Alessio Petrelli, Nicolás Zengarini, Elena Demuru, Paolo Giorgi Rossi, Gabriella Sebastiani, Raffaella Gaudio, Giuseppe Costa, Concetta Mirisola, Gianfranco Alicandro, Luisa Frova
p. 301
Allattamento al seno in Sicilia: analisi della prevalenza, delle disuguaglianze di contesto e di altri fattori di rischio associati
Breastfeeding in Sicily Region (Southern Italy): analysis of prevalence, of contextual inequalities, and of other associated risk factors
Achille Cernigliaro, Sara Palmeri, Palmira Immordino, Patrizia Miceli, Raffaele Pomo, Girolama Bosco, Maria Concetta Cammarata, Gaspare Canzoneri, Nicolò Casuccio, Mario Cuccia, Erminio Di Pietro, Filippo Giurdanella, Arcangela Strazzanti, Filippo Zagami, Alessandra Casuccio, Salvatore Scondotto
p. 308
La prescrizione farmaceutica territoriale di inibitori di pompa protonica e ranitidina nella popolazione residente nell’area della Azienda sanitaria universitaria integrata di Udine
Pharmaceutical prescription of proton pump inhibitors and ranitidine in the general population living in the area of the Healthcare Authority and University of Udine (Friuli Venezia Giulia, Northeastern Italy)
Francesca Valent, Laura Deroma, Luca Lattuada, Laura Calligaris, Luigi Canciani
p. 316
Validazione di algoritmi per l’identificazione di persone con patologia cronica attraverso i dati dei sistemi informativi
Validation of algorithms for the identification of subjects with chronic disease using health information systems
Riccardo Di Domenicantonio, Giovanna Cappai, Silvia Cascini, Silvia Narduzzi, Daniela Porta, Lisa Bauleo, Adele Lallo, Matteo Renzi, Giulia Cesaroni, Nerina Agabiti, Francesco Forastiere, Riccardo Pistelli, Marina Davoli
p. 326
L’utilità dei dati di pronto soccorso per una sorveglianza integrata dell’abortività spontanea a livello di popolazione
The usefulness of emergency room data for integrated surveillance of spontaneous abortion at population level
Riccardo Pertile, Silvano Piffer, Mariangela Pedron, Sergio Demonti, Liliana Mereu, Saverio Tateo
p. 333
I network di riferimento per le malattie rare: lo stato dell’arte per l’emoglobinuria parossistica notturna
Network references for rare diseases: state of the art for the paroxysmal nocturnal hemoglobinuria
Rossella Alfano, Raffaele Palladino, Antonio Risitano, Teresa De Pascale, Maddalena Raia, Davide Castrianni, Marina Silvia Scamardo, Vincenza Cerbone, Daniela Schiavone, Gaetano D'Onofrio, Gaetano Buonocore, Maria Triassi, Luigi Del Vecchio, Fabiana Rubba

Tools and Methods

p. 344
Valutare l’anticipazione dell’evento: un caso di studio
Rate advancement assessment: a case study
Paolo Crosignani, Edoardo Bai

Interventi

p. 351
La formaldeide nelle sigarette elettroniche e nei riscaldatori di tabacco (HnB): facciamo il punto
Formaldehyde in electronic cigarettes and in heat-not-burn products: let’s make the point
Cinzia De Marco, Alessandro Borgini, Ario Alberto Ruprecht, Chiara Veronese, Roberto Mazza, Martina Bertoldi, Andrea Tittarelli, Alessandra Scaburri, Anna Chiara Ogliari, Vincenzo Zagà, Paolo Contiero, Giovanna Tagliabue, Roberto Boffi
p. 356
I media e la comunicazione della ricerca: il caso Val d’Agri
Media and the communication of research: the Val d’Agri case (Southern Italy)
Liliana Cori, Fabrizio Minichilli, Elisa Bustaffa, Alessio Coi, Francesca Gorini
p. 364
Donazione e trapianto d’organi: l’esperienza dello “sportello amico” dell’AOU Federico II (Napoli), tra nudging e medicina narrativa
Organ donation and transplantation: the “friendly access initiative” in the Federico II Hospital (Naples), between nudging and narrative medicine
Teresa De Pascale, Rossella Alfano, Oriana Barbieri, Ilaria Carannante, Filomena Marra, Daniela Schiavone, Laura Gentile, Davide Castrianni, Gaetano D'Onofrio, Gaetano Buonocore, Adriana Passione, Michele Santangelo, Maria Triassi, Fabiana Rubba
p. 369
Breast cancer in BRCA mutations carriers: is it time for a “lifestyle” primary prevention?
Tumore del seno nelle portatrici di mutazioni BRCA: è tempo di prevenzione primaria basata sugli stili di vita?
Patrizia Pasanisi, Eleonora Bruno
p. 372
Cosa valutare nelle attività di prevenzione: efficacia, costi-benefici, risparmio economico, equità
What to evaluate in prevention outcomes: Effectiveness, Cost-benefits, Cost-savings, Equity
Cesare Cislaghi

Columns

p. 376
Economia sanitaria
Quando un decreto non basta: l’impasse dei nuovi LEA
When a decree is not enough: the impasse of the new essential healthcare levels
Nerina Dirindin
p. 378
Epigenetica e ambiente
Il ritmo della vita
The rhythm of life
Valentina Bollati, Federica Rota
p. 380
Servizio sanitario nazionale e partecipazione
La presa in carico dei malati cronici in Lombardia
Taking charge of patients with chronic diseases in Lombardy Region (Northern Italy)
Fulvio Aurora
p. 382
Cambiamenti di clima
Cambiamenti climatici e qualità dell’aria: una “liaison dangereuse”
climate change and air quality: a “liaison dangereuse”
Paola Michelozzi, Francesca De' Donato
p. 384
La prevenzione di domani
Francia batte Italia 1 milione a zero
France defeats Italy 1 million-zero
Gianluigi Ferrante, Fabrizio Faggiano
p. 386
Dalla parte dei bambini
Natimortalità e mortalità perinatale: regole di registrazione e ricadute epidemiologiche
Stillbirth and perinatal mortality rates: registration criteria and epidemiological consequences
Marzia Loghi, Alessia d'Errico, Cristina Tamburini, Marina Cuttini
p. 388
Lavoro e salute
La lotta per il bando dell’amianto in Brasile e il 2° Convegno internazionale “Brasile senza amianto”
The fight for the asbestos ban in Brazil and the 2nd International seminar “Brazil without asbestos”
Eduardo Algranti, Fernanda Giannasi, Vilma Sousa Santana
p. 391
Libri e storie
Letteratura post-precaria: itinerario di lettura aggiornato su lavoratori, lavoro e dintorni
A travel through the literature on precarious workers, jobs, and surroundings
Franco Carnevale
p. 394
Libri e storie
Amianto, un fantasma del passato o una storia infinita?
Asbestos, a ghost of the past or a neverending story?
Fabio Capacci
p. 399
Libri e storie
Amianto e comunicazione: una sfida
Asbestos and communication: a challenge
Sandra Fabbri
 11/12/2018      Visite