Su Epidemiologia&Prevenzione si è discusso ampiamente del “caso CESP-Boffetta” con numerosi e importanti interventi. 1 In estrema sintesi, Paolo Boffetta, epidemiologo di fama internazionale, ha ritirato la sua candidatura a capo del Centro di ricerca in epidemiologia e salute delle popolazioni (CESP, INSERM-Université Paris-Sud, Francia) a seguito di una campagna di stampa iniziata dal quotidiano francese Le Monde in cui si denunciavano i suoi conflitti di interesse, per di più non sempre dichiarati, in quanto consulente di varie industrie per le quali aveva effettuato perizie in contrasto con conoscenze considerate acquisite in materia di danni alla salute provocati da certe sostanze.
Come ben sintetizza il titolo dell’intervento della redazione, pubblicato in un recente numero della rivista,  «il caso CESP-Boffetta è chiuso, il dibattito invece è più aperto che mai». 2 E  più aperte che mai rimangono le questioni che ha sollevato...Accedi per continuare la lettura

 21/12/2014   05/01/2021      Visite