Nel dicembre del 2011 The Scientist ha pubblicato una sorta di resoconto relativo aimaggiori scandali scientifici dell’anno, accompagnato da un aggiornamento su quelli dell’anno precedente, includendovi sia casi di vera e propria frode sia esempi di lavori ritirati dopo la pubblicazione a seguito della denuncia di errori o scorrettezze metodologiche. 1 La lista, pur incompleta, è piuttosto varia e si estende a diversi campi disciplinari, Paesi e istituzioni di ricerca, anche molto prestigiose.  

Come contare e interpretare le distorsioni?

A ogni nuovo episodio si innesca un dibattito che si incentra su due tipologie di domande, fra loro strettamente connesse: “quantitative”, relative alla frequenza dei comportamenti scorretti, e “qualitative”, relative alle loro cause. Rispondere alle prime sembrerebbe più facile, ma non è così...Accedi per continuare la lettura

 05/06/2012   07/01/2021      Visite