Dal 1992, il commercio di asbesto e prodotti che lo contengono è vietato, in Italia, a parte la notevole eccezione degli ofioliti, dette anche pietre verdi, che pur contenendo asbesto vengono ancora cavate e lavorate.

Tuttavia, non ci siamo ancora liberati dal problema. Grazie al fatto che l’Italia è stato il maggior produttore europeo di crisotilo, con la miniera di Balangero, abbiamo utilizzato enormi quantità di amianto e composti, che costituiscono ancora un grave problema sanitario: basti pensare ai casi più eclatanti riportati dalla stampa, che riguardano mesotelimi e tumori polmonari insorti in aziende dove l’amianto friabile è largamente presente nelle coibentazioni. Intendo parlare della Breda, Pirelli, Montefibre, Belleli, Montedison di Mantova, solo per citarne alcune...Accedi per continuare la lettura

 05/06/2012   07/01/2021      Visite