Riassunto

A pagina 62 del bel libro di Giovanni Vecchi sull’evoluzione delle condizioni di vita degli italiani pubblicato nella ricorrenza del centocinquantesimo dell’unità d’Italia troviamo un grafico che mostra «la relazione tra l’aumento della statura sperimentato tra il 1861 e il 1980 (asse verticale) e la statura iniziale del 1861 (asse orizzontale). Ciascun punto nel grafico rappresenta una regione [...]. La relazione negativa, evidenziata dalla linea tratteggiata, indica la presenza di convergenza: le regioni più basse nel 1861 (per esempio la Basilicata) sono quelle che sono cresciute più velocemente nel periodo 1861-1980».
Grafici di questo tipo sono difficili da interpretare a causa della distorsione legata al fenomeno noto come regressione verso la media. Vediamo perché.

 18/03/2014   05/01/2021      Visite