Riassunto

OBIETTIVI: misurare la prevalenza dell’utilizzo del telefono cellulare tenuto in mano durante la guida di autoveicoli a Udine, comportamento vietato dal Codice della strada.
DISEGNO:
osservazione diretta di conducenti di veicoli.
SETTING E PARTECIPANTI:
gruppi di studenti universitari di infermieristica posizionati ai margini della strada hanno osservato i conducenti di veicoli a 4 ruote fermi al semaforo oppure in transito lungo alcune delle principali vie del comune di Udine e in due comuni limitrofi più piccoli per periodi di un’ora in diverse giornate nei mesi di novembre e dicembre 2018, per un totale di 24 ore di osservazione.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
prevalenza di utilizzo del telefono cellulare tenuto in mano allo scopo di telefonare oppure per attività che implicassero un’interazione visuo-manuale (texting), sia tra conducenti di veicoli fermi al semaforo sia di veicoli in transito.
RISULTATI:
complessivamente sono state effettuate 8.240 osservazioni di veicoli. La prevalenza d’uso del cellulare a Udine è stata del 9,9% tra i conducenti fermi al semaforo e del 6,5% tra quelli in transito; nei comuni limitrofi la prevalenza è stata ancora più alta. Tra 6.116 conducenti è stato osservato anche il tipo di utilizzo: la prevalenza di uso per texting è stata del 7,2% al semaforo e 5,0% in transito, quella di telefonate del 3,3% e 3,6% rispettivamente. Le attività con interazione visuo-manuale hanno costituito il 68,4% dell’utilizzo osservato ai semafori e il 57,8% dell’utilizzo da parte di conducenti in transito. Non sono state osservate differenze sostanziali di comportamento tra conducenti femmine e maschi.
CONCLUSIONE:
l’utilizzo del telefono cellulare durante la guida è molto frequente tra i conducenti circolanti a Udine, particolarmente per attività che coinvolgono sia le mani sia la vista. Dal momento che è noto l’aumentato rischio di incidente stradale legato a questa attività distraente dalla guida, è opportuno attuare delle iniziative per scoraggiare l’uso del telefono da parte dei guidatori.

 Parole chiave: Italia, guida, osservazione diretta, prevalenza, telefono cellulare

Abstract

OBJECTIVES: to measure the prevalence of hand-held mobile phone use among drivers in Udine, Italy. Such behavior is prohibited by law.
DESIGN:
direct roadside observation of car drivers.
SETTING AND PARTICIPANTS:
groups of nursing students on the roadside observed car drivers either waiting at red traffic lights or driving in selected major urban streets of the city of Udine and of two smaller neighboring towns, in one-hour time slots in different days in November and December 2018, for a total of 24 hours of observation.
MAIN OUTCOME MEASURES:
prevalence of use of hand-held mobile phone either for calling or for activities implying visuo-manual interaction (texting or social media browsing), both among drivers waiting at red traffic lights and among those driving along the streets.
RESULTS:
overall, 8,240 observations of vehicles were carried out. The prevalence of mobile phone use was 9.9% among drivers waiting at red traffic lights and 6.5% among those moving along the streets in Udine; the prevalence was higher in the smaller neighboring towns. Among 6,116 drivers, the type of use has also been recorded: prevalence of texting was 7.2% at traffic lights and 5.0% in moving vehicles; prevalence of phone calls was 3.3% and 3.6%, respectively. Texting represented 68.4% of mobile phone use among drivers waiting at traffic lights and 57.8% among moving drivers. Behaviors of female and male drivers were similar.
CONCLUSION:
the use of mobile phones among drivers is very common in Udine, particularly for activities involving both the hands and the eyes. Since the increased risk of road accidents caused by this type of distraction from driving activities is well known, interventions discouraging the use of mobile phones among drivers are needed.

 Keywords: Italy, driving, direct observation, prevalence, mobile phone

 21/07/2020   27/01/2021      Visite