Abstract

OBJECTIVES: to compare the educational gradient in mortality between Italians and immigrants and to assess the hypothesis of status inconsistency in the immigrant population, evaluating the relationship between educational qualification and occupational class.
DESIGN:
multicentre longitudinal study.
SETTING AND PARTICIPANTS:
subjects aged 30-64 years, resident in Turin, Bologna, Modena, or Reggio Emilia who took part in the 2011 Census and followed up until 31.12.2018.
MAIN OUTCOME MEASURES:
all-cause mortality by educational qualification and occupational class was compared between Italians and immigrants from High Migratory Pressure countries; analyses were carried out using mortality rate ratios (MRR) and relative index of inequality (RII), applying Poisson models, adjusted for city, calendar period, age, and macroareas of origin, stratified by gender.
RESULTS:
occupational class among immigrants is evenly distributed across educational qualifications. Compared with Italians, immigrant men and women had a weaker and non-significant inverse educational gradient in mortality, which did not change substantially after the adjustment for occupational class.
CONCLUSIONS: the results support the status inconsistency hypothesis, which may be partly responsible for the observed flattening of the educational gradients. The macroarea of origin appears to be a key determinant of mortality inequalities. Therefore, the use of educational qualification in exploring health inequalities among immigrants should be always complemented with other indicators of socioeconomic position and migratory history.

 Keywords: Italy, health inequalities, immigrants, education, socioeconomic

Riassunto

OBIETTIVI: confrontare il gradiente di istruzione nella mortalità prematura tra italiani e immigrati e valutare l’ipotesi dell’inconsistenza di status nella popolazione immigrata, analizzando la relazione tra titolo di studio e classe occupazionale.
DISEGNO:
studio multicentrico longitudinale
SETTING E PARTECIPANTI:
soggetti con età 30-64 anni, censiti nel 2011 residenti a Torino, Bologna, Modena o Reggio Emilia e con follow-up fino al 31.12.2018.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME:
la mortalità generale per titolo di studio e classe occupazionale degli italiani è stata confrontata con quella degli immigrati provenienti da Paesi a forte pressione migratoria, utilizzando i mortality rate ratio (MRR) e i relative index of inequality (RII), stimati attraverso modelli di Poisson, aggiustati per città, periodo di calendario, età e macroarea, e stratificati per genere.
RISULTATI:
a differenza di quanto accade per gli italiani, tra gli immigrati le diverse categorie della classe occupazionale sono distribuite in modo omogeneo per titolo di studio. Rispetto agli italiani, i maschi e le femmine immigrati hanno un gradiente inverso più debole e non significativo nella mortalità per istruzione, che non cambia sostanzialmente dopo l’aggiustamento per la classe occupazionale.
CONCLUSIONI: i risultati supportano l’ipotesi dell’inconsistenza di status, che contribuisce all’appiattimento del gradiente del titolo di studio tra gli immigrati. La macroarea di origine sembra essere un fattore determinante per le disuguaglianze di mortalità. L’uso del titolo di studio per esplorare le disuguaglianze di salute tra gli immigrati dovrebbe essere sempre integrato con altri indicatori di posizione socioeconomica e di storia migratoria.

 Parole chiave: Italia, disuguaglianze di salute, immigrati, istruzione, livello socioeconomico

 04/11/2020      Visite