Abstract

OBJECTIVES: to evaluate short-medium term incidence and mortality projections of pleural malignant mesothelioma (PMM) in Sicily Region (Southern Italy) and in its four National Priority Contaminated Sites (NPCSs).
DESIGN:
population-based prediction study.
SETTING AND PARTICIPANTS:
PMM cases from 1998 to 2016 registered by the Regional Operations Centre of the Sicilian Region.
MAIN OUTCOME MEASURES:
incidence and mortality trends of PMM were estimated for the period 1998-2016 from the relationships among mortality, incidence, and survival. Projections of incidence and mortality rates were obtained up to 2026.
RESULTS:
age-standardized incidence rates of PMM in Sicily were estimated to increase in men from 1.4 (x100,000) in 1998 to 2.29 in 2021 and to slightly decrease down to 2.2 in 2026. Women age-standardized rates in the same period are estimated to decrease from 0.52 to 0.27. In Biancavilla, age-standardized incidence rates were estimated to remain stable between 8.1 and 8.0 in men, while crude rates increased from 8.3 in 1998 to 10.7 in 2026. For women, the estimated age-standardized incidence rates are increasing from 3.08 to 6.75. In the three pooled NPCSs of Augusta-Priolo, Gela, and Milazzo, the estimates of age-standardized incidence rates show an initial trend to growth followed by a decreasing trend, both in men and women, down to predicted values in 2016 of 3.0 in men and 0.77 in women. Estimated age-standardized and crude mortality rates show, for both sexes and all areas, similar patterns as those estimated for incidence.
CONCLUSIONS:
in Sicily and in the three NPCSs of Gela, Milazzo, and Priolo, incidence and mortality projections are downward in both sexes. In Biancavilla, mesothelioma occurrence is estimated to increase up to 2026, slightly in males and more significantly in females.

 Keywords: Biancavilla, asbestos, mesothelioma, projection, contaminated site industry

Riassunto

OBIETTIVI: valutare le proiezioni dell’incidenza e della mortalità del mesotelioma maligno pleurico (MMP) a breve e medio termine nella Regione Sicilia e nei suoi quattro siti di interesse nazionale (SIN).
DISEGNO:
studio predittivo su base di popolazione.
SETTING E PARTECIPANTI:
casi di MMP dal 1998 al 2016 registrati dal Centro operativo regionale della Regione Sicilia.
PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: sono stati stimati i trend di incidenza e mortalità del MMP per il periodo 1998-2016 attraverso le relazioni tra mortalità, incidenza e sopravvivenza. Le proiezioni dei tassi di incidenza e mortalità sono state ottenute fino al 2026.
RISULTATI:
si stima che i tassi di incidenza standardizzati per età del PMM in Sicilia aumenteranno negli uomini da 1,4 (x100.000) nel 1998 a 2,29 nel 2021 e diminuiranno leggermente fino a 2,2 nel 2026; nelle donne diminuiranno da 0,52 a 0,27. A Biancavilla, si stima che i tassi di incidenza standardizzati per età negli uomini rimarranno stabili tra l’8,1 e l’8,0, mentre i tassi grezzi aumenteranno dall’8,3 nel 1998 al 10,7 nel 2026. Per le donne, le stime dei tassi di incidenza standardizzati per età prospettano un aumento da 3,08 a 6,75. Nei tre SIN raggruppati di Augusta-Priolo, Gela e Milazzo, le stime dei tassi di incidenza standardizzati per età mostrano in entrambi i generi una tendenza iniziale alla crescita seguita da una tendenza a diminuire, fino ai valori previsti nel 2016 di 3,0 negli uomini e 0,77 nelle donne. I tassi stimati di mortalità standardizzati per età e grezzi mostrano, per entrambi i generi e tutte le aree, modelli simili a quelli stimati per l’incidenza.
CONCLUSIONI:
nella regione Sicilia e nei tre SIN di Gela, Milazzo e Priolo, le proiezioni di incidenza e mortalità sono al ribasso in entrambi i generi. Per il sito di Biancavilla, invece, si stima che la presenza di mesotelioma aumenti fino al 2026, leggermente nei maschi e più significativamente nelle femmine.

 Parole chiave: Biancavilla, amianto, mesotelioma, proiezioni, siti industriali contaminati

 11/09/2020      Visite