La disponibilità di un Atlante Regionale di Mortalità rappresenta un formidabile strumento epidemiologico a supporto della programmazione sanitaria in Regione Campania. Da anni la Regione ha strutturato e messo a sistema, per fini di monitoraggio e programmazione, i propri flussi informativi sanitari correnti: Schede di Dimissione Ospedaliera, Registro Nominativo delle Cause di Morte, Flusso Regionale dei dati di Anatomia Patologica, dati di Incidenza Oncologica forniti dalla Rete di Registrazione Oncologica Regionale, Flusso farmaceutico, Flusso delle prestazioni ambulatoriali.

Continua a leggere...

L’Atlante di Mortalità va ad integrarsi con tali flussi informativi, ma con una propria particolare connotazione: andare oltre la lettura amministrativa ed entrare nel merito dei dati di mortalità per proporne una lettura epidemiologica, lettura fondamentale ai fini della programmazione sanitaria. Come evidenziato dallo studio, la mortalità rappresenta un indicatore finale e complessivo di esito che rimanda a una serie di altri indicatori e fattori che lo determinano, quali l’incidenza e la prevalenza delle malattie, i livelli di prevenzione sia primaria sia secondaria, le modalità di accesso ed erogazione delle cure; i dati forniti dall’Atlante in merito alla mortalità rappresentano, in tal senso, un prezioso bagaglio informativo per riflessioni, e conseguenti programmazioni, lungo l’intero percorso preventivodiagnostico- curativo attivato a livello regionale. Mai come oggi tali riflessioni giungono opportune con particolare riferimento alla mortalità per cause oncologiche, considerata l’attuale fase di strutturazione della Rete Oncologica Regionale. Di particolare interesse nell’analisi dei dati è la presentazione degli andamenti temporali della mortalità e il confronto con gli equivalenti andamenti rilevati a livello nazionale; la direzione dei trend e le misure delle variazioni annue permettono una lettura del dato nella sua evoluzione temporale e una più chiara individuazione anche delle priorità da assumere in ambito di programmazione sanitaria. Infine, con soddisfazione va evidenziato un ulteriore aspetto di interesse: questo, in assoluto, è il primo Atlante di Mortalità della Regione Campania che presenta e analizza i dati con dettaglio comunale. Infatti, attraverso rigorose metodologie di analisi, correzione dei dati per indici di deprivazione socioeconomica e stima del rischio calcolata utilizzando un modello bayesiano gerarchico, sono stati analizzati i dati di mortalità per le singole cause di morte per tutti i 550 Comuni campani; ciò da un lato permette di evidenziare problematiche locali che potrebbero necessitare di studi epidemiologici ad hoc, e dall’altro indica una direzione di marcia degli studi di epidemiologia ambientale da orientare verso microaree geografiche, finalizzati a fornire informazioni e risposte a problemi e criticità puntuali evidenziati a livello locale. È questo un approccio epidemiologico che associa il rigore scientifico alla necessità di dare una risposta alla sempre più pressante e comprensibile richiesta della popolazione di monitoraggio del proprio stato di salute e di identificazione di possibili rischi ambientali. Un plauso va all’intero gruppo di lavoro coordinato dal dottor Mario Fusco per il rigore scientifico con cui è stato condotto lo studio e per le eccellenti collaborazioni professionali attivate, sia a livello regionale sia extraregionale con il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano; un ringraziamento per aver fornito, con l’Atlante Regionale di Mortalità, un significativo supporto alla programmazione regionale finalizzato alla crescita del Sistema Sanitario della Regione Campania.

Dr. Antonio Postiglione
Direttore Direzione Generale per la Tutela della Salute
e Programmazione del Sistema Sanitario Regione Campania

 


Indice

p. 1
File PDF
Frontespizio
Title and author page
p. 3
File PDF
Indice
Table of contents
p. 9
p. 25
File PDF
Materiali e metodi
Materials and methods
p. 29
File PDF
Schede specifiche per causa di morte
Cause-specific mortality datasheets
p. 34
p. 38
p. 42
File PDF
4. Malattie del sistema circolatorio
Cardiovascular system diseases
p. 46
File PDF
5. Infarto miocardio acuto
Acute myocardial infarction
p. 50
p. 54
p. 58
File PDF
8. Malattie endocrine, nutrizionali e metaboliche
Endocrine, nutritional, and metabolic diseases
p. 62
p. 66
File PDF
10. Malattie infettive e parassitarie
Parasitic and infectious diseases
p. 70
p. 78
p. 82
File PDF
14. Cause esterne di traumatismo e avvelenamento
Injury, poisoning, and other consequencies of external causes
p. 86
p. 94
p. 118
p. 130
p. 134
 10/05/2020      Visite