Riassunto

I dati PASSI mostrano che negli ultimi anni in Italia la diffusione della vaccinazione nelle persone con patologie croniche tra i 18 e i 64 anni, oltre a essere decisamente al di sotto dell’obiettivo minimo di copertura del 75% previsto dal Ministero della salute, si è progressivamente ridotta.
E’ verosimile che su questa evoluzione possano aver influito alcuni eventi che hanno indebolito la fiducia della popolazione verso questo intervento preventivo (si veda, per esempio, il ritiro di alcuni lotti di vaccino nell’autunno 2012). Tuttavia, anche indipendentemente da tali circostanze, negli ultimi anni si è osservata una progressiva diminuzione della copertura vaccinale.
Ciò sembra indicare un mutamento nella percezione dell’opinione pubblica riguardo all’efficacia, ai rischi e all’utilità della vaccinazione antinfluenzale, e forse, più in generale, una minore fiducia nei confronti delle raccomandazioni formulate dalla sanità pubblica.
E’ importante e indifferibile affrontare questo preoccupante fenomeno, con iniziative volte a sostenere gli interventi preventivi attraverso campagne di informazione e promozione che vedano coinvolti clinici e medici di sanità pubblica, sotto l’impulso delle istituzioni sanitarie e delle associazioni professionali.

 17/06/2014   05/01/2021      Visite