Riassunto

OBIETTIVO: valutare l’andamento temporale dell’utilizzo delle cinture di sicurezza da parte degli occupanti di autoveicoli, incluso i furgoni, e l’utilizzo del telefono cellulare alla guida senza auricolare o dispositivo di viva voce dal 2005 al 2009 a Firenze.
DISEGNO, SETTING E PARTECIPANTI E PRINCIPALI MISURE DI OUTCOME: sono state condotte osservazioni dirette (58.773 veicoli) dell’utilizzo delle cinture di sicurezza da parte degli occupanti di automobili e furgoni e l’utilizzo del telefono cellulare alla guida. E’ stata valutata l’associazione tra l’uso della cintura di sicurezza da parte degli occupanti dei veicoli e tra l’uso contemporaneo di tale dispositivo e del telefono cellulare alla guida, ed è stata effettuata analisi delle serie temporali (ARIMA Box Jenkins) della prevalenza di utilizzo delle cinture di sicurezza da parte degli occupanti dei veicoli osservati, del cellulare da parte dei conducenti e il trend del rischio di guidare usando il telefono cellulare senza indossare la cintura di sicurezza rispetto a guidare usando il telefono cellulare indossando la cintura di sicurezza.
RISULTATI: le cinture di sicurezza venivano utilizzate in media dal 75,7% dei conducenti, dal 75,5% dei passeggeri anteriori e dal 25,1% dei passeggeri posteriori. La media di utilizzo del telefono cellulare alla guida è stata del 4,5%. I conducenti utilizzano più frequentemente la cintura di sicurezza se la usano anche i passeggeri anteriori e se non usano il telefono cellulare. L’utilizzo delle cinture di sicurezza da parte dei conducenti e dei passeggeri anteriori non è modificato nel tempomentre l’uso del cellulare durante la guida è significativamente aumentato. La prevalenza di uso del cellulare alla guida tra chi non ha la cintura di sicurezza allacciata rispetto a chi la utilizza è significativamente diminuita negli anni, indicando un uso crescente di utilizzo del telefono cellulare soprattutto tra chi allaccia la cintura.
CONCLUSIONI: risulta necessario progettare e realizzare interventi di maggiore impatto su tutto il territorio in esame.

 Parole chiave: cintura di sicurezza, correlazione, serie temporali, telefono cellulare

Abstract

Objective: to evaluate the trend over time of the use of seat belts by drivers and passengers of cars and vans and the use of hand held mobile phone while driving in Florence from 2005 to 2009.
Design, setting and participants and main outcomemeasures: direct observations (58,773 vehicles) have been conducted to detect the use of seat belts by occupants of cars and vans, and the use of mobile phone while driving. It has been carried out correlation analysis between the use of the seat belt by occupants of vehicles and between the simultaneous use of this device and mobile phone while driving. Moreover, it has been carried out time series analysis (ARIMA Box Jenkins) of in the prevalence of the use of seat belts by occupants of vehicles observed, of mobile phone by drivers and the trend of the risk to drive using the mobile phone with unfastened seat belt rather than to drive using the mobile phone with fastened seat belt.
Results: seat belts were used on average by 75.7% of drivers, 75.5% of front passengers and 25.1% of rear passengers. The average mobile phone use while driving was 4.5%. Drivers most frequently fasten seat belt if front passengers use it and while they do not use mobile phone. The use of seat belts by drivers and front passengers has not changed over time, whereas the use of mobile phone while driving has significantly increased. The prevalence of using mobile phone with unfastened seat belt rather than to use it with fastened seat belt while driving has significantly decreased over the years, indicating an increase in the use of mobile phone, especially among those who fasten the seat belt.
Conclusions: it is necessary to plan and realize stronger interventions in the whole area.

 Keywords: seat belt, correlation, time series, mobile phone

 07/03/2012   27/01/2021      Visite