Riassunto

Quanto possiamo fidarci dell’esito di un test sugli anticorpi anti-Covid-19? Dipende dalla corrispondenza fra l’esito del test (positivo o negativo) e la realtà di fatto (anticorpi presenti o assenti). Per dare una risposta occorre anzitutto conoscere la sensibilità del test (capacità del test di risultare positivo se applicato a un “portatore” di anticorpi) e la sua specificità (capacità di risultare negativo se applicato a un “non portatore”), entrambe stimate in uno studio di accuratezza diagnostica ben disegnato, condotto e analizzato. Ma non basta. La risposta alla domanda dipende anche da un terzo parametro: dalla prevalenza della condizione indagata, ovvero dalla frequenza relativa dei “portatori” nella popolazione dalla quale il soggetto sottoposto a test è estratto. Occorre considerare tutti e tre questi elementi prima di conferire qualunque patente di immunità ai positivi.

 21/07/2020      Visite