Gli studi epidemiologici hanno quasi sempre un obiettivo scientifico e i dati raccolti vengono analizzati secondo una prospettiva inferenziale per trarre conclusioni generali. Si quantifica (si stima) il parametro di interesse, per esempio una misura di effetto come il rischio relativo, e il grado di incertezza connesso alla stima. Negli articoli vengono riportate la stima e il suo intervallo, che riassume l’informazione sulla precisione della stima stessa (più grande l’intervallo meno precisa la stima e viceversa). In questa nota mostriamo come trattare correttamente la stima intervallare nel contesto di uno studio epidemiologico...Accedi per continuare la lettura

 14/03/2011   30/12/2020      Visite